Come si fa lo zaino? Materiale

Ricorda:

Per fare bene lo zaino è importante bilanciare i pesi al meglio, avendo cura di mettere le cose più pesanti al centro dello zaino, vicino alla schiena.

Cercate di non lasciare spazi vuoti all’interno in modo che il contenuto sia ben fermo e non si sposti durante il cammino. Se lo zaino è fatto bene rimarrà in piedi da solo quando lo poggiate a terra e sarà facile farci qualche passo correndo senza sentirsi sbilanciate.

Con l’esperienza si possono trovare trucchetti per avere più comodità a portata di mano e diventare più veloci e ordinati nel prepararlo!

Ecco di seguito una lista di materiali indicativa, ognuna di voi saprà poi capire cosa fa al caso suo! Dividere il materiale in sacche distinte aiuta ad essere più ordinate e trovare meglio il necessario.

Sacca notte:

Pigiama

Cappello di lana (importante per l’umidità anche d’estate)

Calzini per la notte

Coperta (opzionale, l’inverno)

Cuscino gonfiabile (opzionale)

Sacco a pelo

Stuoino

Sacca vestiti:

Magliette di ricambio (blu)

Calzini di ricambio (blu lunghi)

Mutande

Pantaloncini di ricambio blu (estate)

Sacca cucina:

Gavetta

Posate

Bicchiere

Tovagliolo di stoffa

Fornelletto + gas (divisi di equipe)

Borraccia

Sacca bagno:

Sapone (ecologico)

Spazzolino e dentifricio

Asciugamano (microfibra è più leggero)

Salviette (biodegradabili)

Carta igienica

Paletta (1 ad equipe)

Catino, meglio se pieghevole (utile per lavarsi e per lavare panni e stoviglie)

Crema solare

Ciabatte per doccia

Altro:

Bussola

Poncho e giacca impermeabile

Torcia (assicurarsi prima di ogni uscita che le pile siano cariche)

Cordino personale (5metri 4-5mm di diametro)

Pronto soccorso personale

Ago e filo

Cancelleria (carta millimetrata, righello, qualche colore , penne, fogli per il Carnet)

Vangelo

Carnet di Marcia

Cappello con visiera

Accendino

Scheda Medica